Viaggi di gruppo: la nuova frontiera e la nuova sfida

A chi mi chiede cosa faccio nella vita rispondo sempre che sono una Love Coach che adora organizzare viaggi di gruppo.

I viaggi di gruppo

viaggi di gruppo

I viaggi di gruppo sono la nuova frontiera e, se per altri rappresentano una nuova sfida, da anni per noi sono diventati una realtà iper-consolidata.

Per organizzare viaggi di gruppo strutturati in maniera impeccabile, sono anni ormai che lo ripeto, occorre tantissima esperienza sul campo.

Sì ho una certa età ed organizzo viaggi per over 45 e viaggi per persone che hanno superato i 50 anni e posso assicurarti che, oggi, organizzare un vacanza di gruppo non è più semplice come lo era anni fa per tanti motivi.

Prima di tutto, come è giusto che sia, chi partecipa ai nostri  viaggi di gruppo pretende standard qualitativi molto elevati  ed una organizzazione che deve rasentare la perfezione.

In poche parole, lo ripeto sempre, non ci si può improvvisare organizzatori di viaggi di questo tipo.

E cosa ti da direttamente ed indirettamente tutto questo?

Certamente l’esperienza figlia e frutto magari degli errorini commessi in passato perché se è vero che

“Errare humanvm est, perseverare autem diabolicvm”

essendo prima di tutto una coach, da sempre ho fatto tesoro di ciò che la vita aveva da trasmettermi ed insegnarmi e, se a tutto ciò aggiungi la passione, comprenderai facilmente perché i nostri viaggi di gruppo sono una garanzia.

Ciò che differenzia i viaggi di gruppo che organizzo rispetto agli altri è, ad esempio,  l’accurata ricerca delle  location e dell’itinerario.

L’organizzazione

Molti colleghi mi dicono spesso che sono una maniaca in questo e che non dovrei preoccuparmi di come i vacanzieri raggiungeranno il luogo di partenza in quanto la vacanza inizia secondo loro quando il villeggiante mette piede sul primo mezzo comune.

Per me non è così e la coccola inizia molto tempo prima, sin dal primo contatto, sin da quando il futuro partecipante manifesta l’interesse per la sua futura vacanza e c’è il primo scambio di informazioni perché come si dice

“Il buongiorno si vede dal mattino”.

Gli itinerari che scegliamo non sono mai casuali.

La prima fase è sempre un piccolo sondaggio tra chi so che parteciperà per capire quali possono essere le papabili scelte e soprattutto se nelle scelte ci siano itinerari di viaggio che già in qualche modo conosciamo.

Sì perché se da una parte è vero che è bellissimo andare alla scoperta di nuove mete, dall’altra non possiamo andare alla cieca.

Per questo nel nostro programma annuale di viaggi di gruppo ci sono sempre vacanze che si ripetono di anno in anno.

Se scopri un tesoretto lo abbandoni o lo custodisci?

Così ad esempio anche la vacanza estiva over 45 nella splendida Sicilia di quest’anno rientrerà di diritto tra le mete dell’anno prossimo così come è stato per la vacanze over 50 in Calabria che quest’anno abbiamo ripetuto.

Naturalmente tanti altri itinerari si aggiungono negli anni ma questi possono essere sporadici come diventare definitivi e sei tu il mio metro di giudizio!  

Come una vacanze diventa “definitiva”

Ho imparato a fidarmi delle mie sensazione ma non commetto l’errore di anteporre la mia impressione soggettiva a quella degli altri.

Le nostre vacanze di gruppo sono, in primo luogo, vacanze dove un gruppo di amici che ama viaggiare s’incontra con l’intenzione di divertirsi.

Proprio perché amici (ai quali si aggiungono altre persone che ben presto vengono coinvolte nel gruppo) ci conosciamo tutti ed è facile, anche grazie al mio lavoro di Coach, comprendere se c’è qualcosa che non va leggendoti anche senza che tu parli.

La raccolta di feedback, espressi o meno, determina se in quel posto il prossimo anno si ritorna o meno… Semplice vero?

Cose mai casuali nei nostri viaggi di gruppo

Un’altra cosa che ho capito sin da subito è che un determinato itinerario di viaggio va vissuto nella vacanza.

Sai quante bellezze nascoste agli occhi degli ignari turisti un posto presenta, se non ci si affida a chi quel posto lo conosce bene?

Ecco perché in molti viaggi di gruppo mi affido a due figure delle quali non oso più fare a meno:

  • guida turistica specializzata del posto;
  • autista personale.

Lo ammetto, all’inizio è stata dura farlo capire a tutti ma ben presto mi hanno dato ragione.

Il miglior modo per visitare una località è affidarsi a chi quel posto lo conosce ed è un professionista (fa questo di mestiere).

Inoltre io adoro l’indipendenza e, anche se l’autista del pulman e l’autobus Gran Turismo personali costa, preferisco spendere qualcosa in più che perdere tempo nel rincorrere mezzi di trasporto.

Siamo in tanti e questo è bellissimo!

Inoltre, come avrai capito, il numero dei partecipanti ai nostri viaggi di gruppo fa la differenza rispetto ad altri viaggi di questo tipo.

L’unione fa la forza è questa è una verità che si riversa anche sul mercato dove, proprio perché so che abbiamo un gran seguito e,  soprattutto, so che il gruppo è formato da un élite di  persone/amici consapevoli e con la testa sulle spalle che non creeranno problemi, riesco a strappare prezzi che da sola non potrai mai e questo, ovviamente, va a vantaggio di tutti!

Ecco perché riusciamo ad avere tutte queste comodità a prezzi così bassi.

In fondo chi prenota una vacanza vuole solo divertirsi e passare un periodo in gioia e spensieratezza.

Io questo faccio e di questo mi occupo: organizzare viaggi di gruppo che resteranno per sempre nel cuore dei partecipanti.

Ti sei perso l’ultima vacanza?

Iscriviti ora alla newsletter per ricevere in anteprima occasioni a te riservate a firma Anna De Angelis… chi mi conosce lo sa, qualità garantita a prezzi modici ed in ogni viaggio, avrai la possibilità di conoscere nuovi amici! Il divertimento è assicurato.

Comments

  1. Isabella

    Tutto molto apprezzabile e condivisibile, Anna !
    Non vedo l’ ora di essere dei Vostri !
    Isabella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *