Relazione di coppia: come si evolve nel corso del tempo 4°parte

relazione4Ad esempio, supponiamo che mia moglie abbia generalizzato che io non le presto mai attenzione. Su dieci volte in cui abbiamo parlato, sette volte sono stato attento, tre volte sono stato disattento.

Grazie alla convinzione (Non mi ascolti MAI) ?cancella le volte in cui sono stato attento nei suoi confronti. Questo processo serve a rafforzare e non contraddire la convinzione che limita il rapporto tra di noi.

Ma può succedere di peggio: supponiamo che io riesca a farla rendere conto che per ben sette volte le ho prestato molta attenzione.

Potrebbe dirmi: Si, lo hai fatto solo perché dovevi chiedermi qualcosa! In pratica, si attiva un processo di Deformazione della realtà: si tratta di un fenomeno importante che è strettamente legato all’immaginazione, capacità che ha permesso tutte le realizzazioni artistiche e le invenzioni dell’uomo.

È un processo fondamentale in quanto ci permette di anticipare nella nostra mente possibili azioni future. Ad esempio, se dovrò sostenere un colloquio con una persona che non ho mai visto, posso simulare l’incontro nella mia mente cercando di anticipare le possibili domande e risposte.

Si trasforma in un processo limitante nel momento in cui visualizzo un colloquio che va male in cui l’altra persona mi fa domande difficili, in questo modo tenderò a suggestionarmi negativamente.

Nelle relazioni intime, la Deformazione tende ad alterare e modificare tutti gli eventi e situazioni che vanno a contraddire le convinzioni limitanti.

Ad esempio, se mia moglie è convinta che io non le presto attenzione, ogni volta che le farò notare che in passato l’ho fatto, potrebbe rispondermi:

Mi hai ascoltato solo perché avevi qualcosa da chiedermi, oppure facevi finta di ascoltarmi.

Come si può notare, si tratta di lettura della mente, ovvero il soggetto tende a leggere le intenzioni dell’altro senza avere un riscontro oggettivo. È un processo per rafforzare il ciclo e non sperimentare situazioni che possono contraddire il modello creato.

Cosa bisogna fare quando ci si trova in simili situazioni?

L’articolo di Vincenzo Fanelli

inizia qui:

Relazione di coppia: come si evolve nel corso del tempo

Relazione di coppia: come si evolve nel corso del tempo 2°parte

Relazione di coppia: come si evolve nel corso del tempo 3°parte

e prosegue qui:

Relazione di coppia: come si evolve nel corso del tempo 5°parte

 

Trackbacks

  1. […] Relazione di coppia: come si evolve nel corso del tempo 4°parte […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *